Seguici

Cerca nel sito

Luoghi

Villa Fiaschi e la Cappella di Sant’Anna

Conosciuta dai più come centro congressi o locale per eventi, Villa Fiaschi a Gaiba, con il suo oratorio di Sant’Anna, ha una storia molto antica

Oggi è un luogo pregiato in cui svolgere cerimonie o meeting aziendali, ma Villa Fiaschi ha un passato tutt’altro che semplice, in cui si susseguono le vicende dei nobili della Serenissima.

-advertising-

La storia di Villa Fiaschi come la conosciamo noi, inizia nel XVII secolo, quando la famiglia dei Fiaschi, appunto, demolì la costruzione più antica per costruire il sontuoso palazzo che è tuttora visibile. Infatti, la configurazione architettonica non è cambiata col passare dei secoli.

La cappella di Sant’Anna, capolavoro barocco

Fu nel 1790 che, all’interno del parco della villa, si decise di costruire una cappella in stile barocco, dedicata a Sant’Anna. La santa, infatti, è la patrona di Gaiba, il paese in cui sorge Villa Fraschi. All’interno della cappella è presente una preziosa pala d’altare con la raffigurazione della santa.

Sant’Anna viene rappresentata bambina, in compagnia della sua famiglia. L’opera, di altissimo pregio, fu realizzata dal pittore veronese Giambettino Cignaroli. Ad oggi, però, tutta questa parte della villa, che comprende la chiesa e le statue che ornano i pilastri di cinta, necessitano di un restauro. Le statue, poi, risalgono a prima ancora del 1790.

Villa Fiaschi e lo sviluppo della Gaiba moderna

La famiglia dei Fiaschi si aprì una strada verso il fiume, grazie a una via che tuttora porta il loro nome. In più, continuarono a servirsi dell’antichissima strada che collega la villa con il Monastero delle Caselle. Ormai quest’ultima, via san Lorenzo, e via Fiaschi, erano un’unica strada.

Entrambe partivano dalla villa per poi dividersi in due bracci distinti: uno andava perpendicolarmente verso il Po, e  l’altro, invece, conduceva alle Caselle. Potrebbe sembrare una cosa da niente, ma invece è molto importante perché sarà proprio all’interno di queste due strade che sorgerà la Gaiba moderna.

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2022 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it
Plurisettimanale, iscritto al n. 211/2021 del Registro della stampa, Tribunale di Roma
Direttore Responsabile: Simone Pellico