Seguici

Cerca nel sito

Fatti

Veneto: 108 milioni di euro per sviluppare progetti nel sociale

Nel Veneto è prevista l’approvazione di 154 progetti nel sociale per un totale di 108 milioni di euro

“Abbiamo una grossa opportunità da cogliere. Per il Veneto sono stati messi a disposizione 108 milioni di euro per 154 progetti nell’area del sociale, ma ci sono vincoli e tempi molto stretti da rispettare. La Regione ha la volontà di accompagnare i territori non solo a livello di regia, ma anche di supporto concreto nella presentazione dei progetti che devono essere presentati. Faremo ogni sforzo possibile per accompagnare i territori e ottenere il massimo delle risorse a disposizione in un ambito che oggi, ancor più alla luce degli effetti della pandemia, assoluta importanza che è quello dei servizi sociali, disabilità e marginalità sociale”.

-advertising-

Così Manuela Lanzarin, assessore regionale del Veneto a Sanità e Sociale, ha introdotto la presentazione del Piano Operativo Nazionale, Missione 5 componente 2 PNRR, ai 21 referenti degli ambiti sociali, ai 9 presidenti delle conferenze dei sindaci, ai presidenti dei comitati dei sindaci, ai direttori dei servizi sociosanitari delle 9 aziende ULSS del Veneto e ai rappresentanti dell’ANCI Veneto. I presenti sono stati convocati d’urgenza per una riunione al Padiglione Rama di Mestre ieri pomeriggio, alla luce del Decreto Ministeriale che venerdì scorso ha dato il via libera al provvedimento attuativo del PNRR per quanto riguarda la Missione 5 “Inclusione e sociale” nello specifico della Componente 2 dedicata a Infrastrutture sociali, famiglie, comunità e terzo settore. I soggetti attuatori devono essere gli ATS che in Veneto sono 21.

Per l’estate sono previsti i decreti ministeriali di approvazione dei progetti

È prevista l’approvazione di 154 progetti per un totale di 108 milioni di euro così suddivisi in base alle linee di attività: 4.441.500 euro per 21 progetti di sostegno alle capacità genitoriali e prevenzione della vulnerabilità delle famiglie e dei bambini; 24.600.00 euro per 10 progetti di autonomia degli anziani non autosufficienti; 5.280.000 euro per 16 progetti di rafforzamento dei servizi sociali domiciliari per dimissione anticipata assistita e prevenzione ospedalizzazioni; 3.570.000 euro per 17 progetti per rafforzamento dei servizi sociali e prevenzione burn out degli operatori; 41.470.000 euro per 58 progetti per percorsi di autonomia delle persone con disabilità; 11.360.000 euro 16 progetti per prevenire la povertà estrema attraverso housing first; 17.440.00 euro per 16 progetti per la creazione di centri servizi di prevenzione della povertà estrema.

Le regioni entro il 31 gennaio dovranno comunicare al ministero le manifestazioni d’interesse degli ATS, il 15 febbraio è prevista la pubblicazione del ed entro il 31 marzo dovranno essere presentate le proposte progettuali. Per l’estate sono previsti i decreti ministeriali di approvazione dei progetti.

“Dobbiamo cercare di capire insieme come procedere”

“Dobbiamo cercare di capire insieme come procedere – ha sottolineato l’assessore Lanzarin -. Nonostante tutte le richieste, le Regioni sono state un po’ tagliate fuori dal percorso di approvazione di questi provvedimenti, ma è chiaro che agli ATS, che in Veneto sono 21 e non hanno ancora una configurazione ben definita, serve il sostegno della Regione per rispettare le scadenze e accedere ai finanziamenti”.

“Si tratta di avviare un numero cospicuo di progetti in tempi rapidissimi – conclude Lanzarin. “Attiveremo da subito un coordinamento, attraverso il tavolo regionale delle politiche sociali, per rispettare i tempi. Dopo di che punteremo all’approvazione della legge regionale sugli ATS. Sono certa che con la collaborazione e la condivisione di tutti arriveremo all’obiettivo”.

La redazione

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2022 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it
Plurisettimanale, iscritto al n. 211/2021 del Registro della stampa, Tribunale di Roma
Direttore Responsabile: Simone Pellico