Seguici

Cerca nel sito

Fatti

Van Gogh saluta Padova nel segno di Battiato. Goldin: “Ero suo amico”

Il curatore Marco Goldin annuncia che la grande mostra su van Gogh di Padova si concluderà con un concerto di Alice dedicato al maestro siciliano: “Ero suo amico”

“Di Franco Battiato sono un amico dell’ultima ora. L’ho conosciuto 10 anni fa grazie ad alcuni artisti, in Sicilia. La nostra è un’amicizia nata nel segno della pittura, per questo sono felice di chiudere questa grande mostra nel suo ricordo”. Parla così Marco Goldin, lo storico dell’arte e deus ex machina di mostre-evento, nel ricordare l’appena scomparso Franco Battiato. Che annuncia che la grande mostra su van Gogh di Padova si concluderà con un concerto dedicato al maestro siciliano.

-advertising-

Per Marco Goldin sarà un modo per rendere omaggio a una preziosa amicizia. La speciale chiusura della mostra “Van Gogh. I colori della vita”, al Centro San Gaetano a Padova fino al 6 giugno, di cui Goldin è curatore, sarà affidata al concerto “Alice canta Battiato”. Nel quale la cantante interpreterà i brani più belli del cantautore catanese.

Il concerto di Alice dedicato al maestro siciliano sarà la punta di diamante di una serie di iniziative speciali

In programma all’Auditorium del Centro San Gaetano, il 6 giugno alle 18.30, il concerto di Alice dedicato a Battiato sarà la punta di diamante di una serie di iniziative speciali che dal 31 maggio, per 7 giorni, accompagneranno il saluto di van Gogh a Padova. Tre gli appuntamenti finali, la lezione del curatore dal titolo “Il paesaggio impressionista. Monet e i suoi amici”, per la serie “I webinart di Marco Goldin” (31 maggio), Ma anche le due visite guidate, l’1 e il 3 giugno, di “Van Gogh, davvero”, tenute da Goldin con la musica dal vivo del fisarmonicista Gianni Fassetta. Oppure “Vincent van Gogh. Lettere a Theo”, il recital con il racconto e la lettura di Goldin e la musica al pianoforte di Remo Anzovino previsto il 5 giugno.

“A fronte di 5 mesi di interruzione e nonostante la messa in campo di risorse economiche elevate per la realizzazione, abbiamo pensato di chiudere la mostra con il sorriso sulle labbra”, ha detto Goldin all’ANSA. “Non solo le visite guidate, ma anche due importanti novità: il recital dedicato all’epistolario, che anticipa il tour teatrale in programma con Anzovino nella stagione ’21-’22. E il concerto di Alice dedicato a Battiato che concluderà la mostra su van Gogh di Padova. Anche questo un’anticipazione della tournée dell’interprete a luglio e agosto”.

La redazione

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2022 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it
Plurisettimanale, iscritto al n. 211/2021 del Registro della stampa, Tribunale di Roma
Direttore Responsabile: Simone Pellico