Seguici

Cerca nel sito

Luoghi

All’Olimpico di Vicenza il 75/o Ciclo di Spettacoli Classici

teatro olimpico

La 75/a rassegna del Ciclo di Spettacoli Classici del Teatro Olimpico di Vicenza nasce sotto la direzione artistica dello scrittore e regista Giancarlo Marinelli. Che firma la sua quarta edizione consecutiva, dal titolo “Domani nella battaglia pensa a me”

Raggiunge il traguardo dei tre quarti di secolo il Ciclo di Spettacoli Classici al Teatro Olimpico di Vicenza, in programma nel teatro coperto più antico del mondo dal 18 settembre al 16 ottobre. La 75/a rassegna, presentata oggi, nasce sotto la direzione artistica dello scrittore e regista Giancarlo Marinelli, che firma la sua quarta edizione consecutiva. Dal titolo “Domani nella battaglia pensa a me”, un verso tratto dal “Riccardo III” di Shakespeare.

-advertising-

Un dramma del 1935, ma che venne costruito come una tragedia classica

L’apertura in scena avverrà la sera del 22 settembre (con repliche il 23 e il 24) con “Assassinio nella Cattedrale” di Thomas Stearns Eliot, mai rappresentato prima al Teatro Olimpico, per la regia di Guglielmo Ferro. Il dramma è del 1935, ma venne costruito come una tragedia classica. Una contrapposizione esemplare tra potere temporale e potere spirituale, con l’accettazione del martirio da parte dell’arcivescovo. A rappresentare una delle pagine più alte della letteratura tragica di tutti i tempi.

Una storia che parte dalla ribellione degli uomini che si vogliono liberare dal giogo degli dei

Nelle ultime tre edizioni i Classici di Marinelli hanno voluto raccontare, in questi anni travagliati, una storia che parte dalla ribellione degli uomini che si vogliono liberare dal giogo e dalla sudditanza agli dei, per arrivare agli uomini che combattono l’uno contro l’altro per imporre, la loro volontà e il loro arbitrio. Sino alla solitudine e alla nevrosi dell’uomo moderno.

Il programma del 75/o Ciclo di Spettacoli Classici di Vicenza propone in cartellone otto produzioni

Il programma del 75/o Ciclo di Spettacoli Classici di Vicenza propone in cartellone otto produzioni. Di cui sei in prima nazionale, per un totale di una trentina di repliche sul palcoscenico dell’Olimpico e in alcune sedi storiche e monumentali del capoluogo berico. Come la Basilica Palladiana e Palazzo Thiene e il suo caveau. Ma anche il Giardino del Teatro Olimpico, il Museo naturalistico archeologico di Santa Corona, oltre ad un progetto per i siti Unesco del Veneto.

Previsto anche un evento speciale sul teatro e la città, a cura dell’Accademia Olimpica con la partecipazione della Biblioteca Bertoliana. Oltra a un ciclo di incontri di approfondimento sui temi degli spettacoli e sui molteplici riferimenti letterari contenuti nelle drammaturgie. (fonte: ANSA).

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2022 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it
Plurisettimanale, iscritto al n. 211/2021 del Registro della stampa, Tribunale di Roma
Direttore Responsabile: Simone Pellico