Seguici

Cerca nel sito

Fatti

Dopo Maicon il Sona, squadra di serie D di Verona, tessera il cantante Ruggeri

Non finisce di stupire il Sona Calcio. Formazione di serie D di Verona, dopo il campione Maicon, annuncia il tesseramento come fantasista del cantante Enrico Ruggeri

Dai palchi musicali, alla Nazionale Cantanti, ai campi di calcio di serie D, Enrico Ruggeri ha firmato come giocatore per il Sona Calcio, formazione veronese già nota per avere ingaggiato Maicon, il terzino brasiliano dell’Inter del ‘Triplete’. Il cantante è sbarcato oggi a Sona (Verona), con il benvenuto del presidente, Paolo Pradella, del sindaco Gianluigi Mazzi e dell’assessore Gianfranco Dalla Valentina.

-advertising-

Si realizza così, grazie al Sona di Verona, il sogno del cantante Enrico Ruggeri di giocare assieme al suo idolo, ex giocatore dell’Inter, Maicon

“Sono un fantasista – si è presentato Ruggeri – e gioco dietro alle punte. Se sono qui non è mistero, il presidente mi ha invitato ed io ho accettato con entusiasmo questa nuova avventura, confortato anche dal fatto che c’è Maicon, che si trova perfettamente a suo agio nell’ambiente del Sona Calcio”. Subito dopo Ruggeri è stato presentato alla squadra dall’allenatore Filippo Damini e dal suo vice, Salvatore Piccinato.

Si realizza così, grazie al Sona di Verona, il sogno del cantante Enrico Ruggeri di giocare assieme al suo idolo, ex giocatore dell’Inter, Maicon. Che è stato uno dei terzini più forti della storia del calcio. Maicon Douglas Sisenando, 40 anni da compiere a luglio, è stato uno degli eroi del triplete dell’Inter. Ha vinto due Coppa America e due Confederations Cup col Brasile. E, per almeno cinque anni, è stato uno dei giocatori brasiliani più forti al mondo.

Maicon ha detto che la famiglia gli chiedeva “sempre di tornare in Italia, per questo quando c’è stata questa opportunità ho detto subito di sì”

Per questo per tutta la Lega Dilettanti è una notizia da copertina il suo tesseramento per il Sona, squadra del veronese, attualmente all’ottavo posto del girone B di Serie D. Quando è sbarcato a Fiumicino, subito dopo Capodanno, ad accoglierlo c’era persino la Rai. Era l’alba, Maicon era stanco per il viaggio dal Brasile, ma non si è risparmiato per foto ed interviste e lo stesso ha fatto nei suoi primi giorni in Veneto.

Il Sona è la sua terza squadra italiana dopo Inter e Roma. L’entusiasmo c’è sempre anche perché con lui ci sarà il figlio Felipe, 15 anni, tesserato per le giovanili. Maicon ha detto che la famiglia gli chiedeva “sempre di tornare in Italia, per questo quando c’è stata questa opportunità ho detto subito di sì”.

La redazione

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2022 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it
Plurisettimanale, iscritto al n. 211/2021 del Registro della stampa, Tribunale di Roma
Direttore Responsabile: Simone Pellico