Seguici

Cerca nel sito

Luoghi

Santuario della Madonna dell’Angelo tra miracoli e devozione

Racchiuso tra cielo e mare, il Santuario della Madonna dell’Angelo di Caorle è da sempre un angolo di devozione importante, dove raccogliersi e ritrovarsi

Il Santuario della Madonna dell’Angelo sorge fin dall’anno 1000 sulla spiaggia di Caorle, a picco sul Mare Adriatico, in particolare sulla spiaggia di Levante che, ovvero la “Spiaggia della Madonnina”. Lì, migliaia di turisti passeggiano e osservano il mare, accanto a un antichissimo tempio di devozione.

-advertising-

Attorno a questa splendida chiesa aleggia una leggenda. Si narra infatti che alcuni pescatori abbiano rinvenuto una statua della Santa Vergine, galleggiare tra le onde del mare, sopra un blocco di marmo. Nonostante gli sforzi dei pescatori di trarla in salvo, solo alcuni fanciulli, incaricati direttamente dal vescovo riuscirono a portare la madonnina nella chiesetta.

Dal miracolo del 1727 alla “porta santa” del 2016 l’evoluzione del Santuario della Madonna dell’Angelo

La madonnina è legata anche a un miracolo: quando, nel 1727, una mareggiata spaventosa ruppe gli argini, l’acqua invase ogni cosa, sommergendo tutta la cittadina, ma nemmeno una goccia penetrò nel santuario. Allora gli abitanti decisero di costruire un nuovo santuario e lo consacrarono nel 1751 e dedicato a San Michele e alla Beata Vergine dell’Angelo.

Nel 2016 fu il patriarca di Venezia: Francesco Moraglia a elevare a porta santa la porta del Santuario della Beata Vergine dell’Angelo, durante il giubileo straordinario della misericordia. Se si passa quella porta si può ammirare il simulacro della Beata Vergine protetto da una lastra di vetro. Si può anche osservare il basamento in marmo su cui, secondo la leggenda, poggiava il simulacro in mare.

Tradizioni e celebrazioni per la Madonna in riva al mare, tutte da scoprire

All’interno della chiesa, poi, si può rivivere il momento del ritrovamento grazie al soffitto affrescato da Gino Filippi. Inoltre, ogni anno, la seconda domenica di luglio, si svolge la festa dell’incoronazione. Durante le celebrazioni di questa ricorrenza la statua della madonnina viene portata in processione per le vie di Caorle, accompagnata dall’incendio del campanile del duomo.

Un’altra ricorrenza molto sentita, che si svolge ogni 5 anni, è la processione in mare, in questa occasione la Madonnina viene accompagnata dalle brache dei pescatori che si addobbano per la festa. Una vera e propria ricorrenza da non perdere, in cui si possono rivivere le antiche tradizioni.

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2022 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it
Plurisettimanale, iscritto al n. 211/2021 del Registro della stampa, Tribunale di Roma
Direttore Responsabile: Simone Pellico