Seguici

Cerca nel sito

Luoghi

Michelangelo da Vinci: il ristorante abbandonato sugli aerei

Il ristorante abbandonato più suggestivo d’Italia si trova a Rovigo, ed è costruito all’interno di due aerei

Un’idea geniale, un sogno realizzato, ma precipitato troppo in fretta, la storia del “Michelangelo da Vinci”, ovvero “Gli Aerei”, il ristorante abbandonato costruito all’interno di due aerei collegati da una torre di controllo. Si trova precisamente a Villamarzana, in provincia di Rovigo, e si tratta, sicuramente, di uno dei luoghi più suggestivi del Veneto.

-advertising-

Tutto comincia nel 2000 quando, Luigi Stecca, un mastro birraio, riesce a realizzare il suo sogno di riprodurre un ristorante sulla forma di un aeroporto, con tanto di piscina e discoteca. In più, sui due aerei (un Douglas DC-6 e un Tupolev TU-134A), collegati da una torre di controllo, realizza il ristorante, molto apprezzato dai clienti.

Dagli aerei al Rinascimento, l’unicità eccentrica e bellissima del “Michelangelo da Vinci” un ristorante per chi non è mai salito su un aereo

Poco distante, aprì poi un altro ristorante, a due piani, dedicato invece all’arte rinascimentale, con riproduzioni di opere di Leonardo da Vinci e Michelangelo. La discoteca del complesso e i ristoranti portava numerosi avventori soprattutto durante la stagione estiva, con la possibilità di ballare all’aperto.

Il sogno del titolare era portare un po’ di vita da aeroporto nella vita di chi, su un aereo non era mai salito, com’è rimasto immortalato nelle sue dichiarazioni: «Il mio sogno sarebbe stato quello di creare un locale su due aerei, riservato a ragazzi e anziani che non sono mai saliti a bordo. Per dieci anni ho lavorato come responsabile in due case di riposo. Ancora adesso mi ricordo che tanti vecchietti, quando vedevano in cielo un aereo, mi dicevano che avrebbero voluto salirci».

L’infrangersi del sogno e un luogo ormai abbandonato, ma che conserva l’antica bellezza

Questo sogno, però, durò ben poco. Dopo l’apertura dei locali, Stecca fu accusato dal Comune di Villamarzana di abuso edilizio, con una multa di un miliardo, 252 milioni e 480 mila lire. Se a questo si somma la crisi che sconvolse l’economia, e i costi sempre maggiori, fu davvero troppo da sostenere. Stecca, così, fallì nel 2014, lasciando il ristorante in completo stato di abbandono.

Oggi, chi passa per Villamarzana può ancora vedere l’enorme struttura abbandonata, con i due aerei che troneggiano sul territorio circostante. Purtroppo la struttura è stata oggetto di vandalismo nel corso degli anni, dunque ora è severamente sorvegliata. Eppure, si può immaginare come appaiano i tavoli ancora disposti all’interno degli aerei, i bellissimi dipinti di Michelangelo riprodotti fedelmente, in attesa che giungano tempi migliori per tornare agli antichi splendori.

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2021 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it