Seguici

Cerca nel sito

Ultime notizie

Protezione civile Veneto lancia allerta per le precipitazioni delle prossime ore

Un temporale sul Lago di Garda
Un temporale sul Lago di Garda

Meteo: la Protezione Civile del Veneto lancia l’allerta per le precipitazioni, anche intense, delle prossime ore su Prealpi e pianura. Massima attenzione per la criticità idrogeologica

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto ha emesso oggi, venerdì 30 aprile, un bollettino meteo dove lancia l’allerta e si evidenzia, per le prossime ore, lo stato di attenzione per le precipitazioni sparse. In particolare su Prealpi e pianura. Il bollettino rimane valido fino a domenica 2 maggio, giornata in cui è previsto un tempo ancora abbastanza instabile.

-advertising-

Nel pomeriggio e nella sera di oggi si attende un tempo a tratti instabile con precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio o locale temporale. Domani sabato pomeriggio ci sarà un nuovo aumento dell’instabilità. Con probabile peggioramento in serata con precipitazioni diffuse anche consistenti e con rovesci e temporali.

A causa dei fenomeni meteorologici attesi, la criticità idrogeologica prevista, a cui è necessario prestare la massima attenzione, si riferisce alle aree del Piave-Pedemontano; Alto Brenta, Bacchiglione e Alpone; Adige-Garda e Monti Lessini; Po, Fissero, Tartaro, Canal Bianco e Basso Adige; Basso Brenta e Bacchiglione; Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna; Livenza, Lemene e Tagliamento.

Domani, sabato, si attende un ulteriore graduale peggioramento. Specie tra la sera e la notte

Le precipitazioni, anche intense, potrebbero creare disagi al sistema fognario e lungo la rete idrografica minore. Per questo motivo, la Protezione Civile segnala la possibilità di fenomeni franosi superficiali sui versanti. E la possibilità di innesco di colate rapide specie nelle zone Piave-Pedemontano, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone e Adige-Garda e Monti Lessini.

Nel pomeriggio di oggi, venerdì 30 aprile, sono previsti episodi d’instabilità associati a rovesci sparsi, nevosi oltre i 2200/2400 metri. Domani, sabato, si attende un ulteriore graduale peggioramento. Specie tra la sera e la notte. Con lieve e temporaneo rialzo in giornata del limite delle nevicate, per diminuire a fine giornata. Domenica, tempo ancora instabile, con ulteriore abbassamento del limite delle nevicate. Se la neve non è prevista sulle Prealpi, sia nell’arco della giornata di oggi, venerdì 30 aprile, che di domani, sabato 1 maggio, in quanto cadrà oltre la quota delle cime, è invece attesa domenica 2 maggio, dove imbiancherà anche le vette prealpine.

La redazionee

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2022 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it
Plurisettimanale, iscritto al n. 211/2021 del Registro della stampa, Tribunale di Roma
Direttore Responsabile: Simone Pellico