Seguici

Cerca nel sito

Fatti

Padel, è boom anche nel Veneto: da domani parte la ‘Platinum Cup’

padel veneto

Anche nel Veneto è sempre più diffusa la passione per il padel: tutto è pronto per il ‘Platinum Veneto Cup Tournament’ che si svolgerà da domani a domenica 4 settembre nel trevigiano

Anche in Veneto è in atto un vero e proprio boom del padel, disciplina la cui crescita è testimoniata dal fatto che dal 2018 ad oggi è aumentato di più di dieci volte il numero dei club e degli impianti di questo sport. Nel 2018 c’erano 600 campi da padel, mentre oggi siamo a più di 6.450. Il padel, il cui nome deriva dallo spagnolo pádel, che a sua volta deriva dall’inglese paddle, è uno sport con la palla di derivazione tennistica. Si pratica a coppie in un campo rettangolare e chiuso da pareti su quattro lati, con l’eccezione delle due porte laterali di ingresso.

-advertising-

Il gioco si pratica con una racchetta dal piatto rigido con cui ci si scambia una pallina uguale a quella da tennis, ma con una pressione interna inferiore, che permette un maggior controllo dei colpi e dei rimbalzi sulle sponde. Non è da confondersi con il paddle tennis, di cui è una variante. Dal 1991 a livello mondiale è gestito dalla International Padel Federation. In Italia è gestito dalla FIT, la Federazione Italiana Tennis.

Tutto è pronto per il ‘Platinum Veneto Cup Tournament’ che si svolgerà da domani a domenica, 4 settembre

Intanto è tutto pronto per il ‘Platinum Veneto Cup Tournament’ che si svolgerà da domani a domenica, 4 settembre. Si tratta del primo ‘Platinum’ della storia del circuito Cupra Fip Tour con un montepremi di 120.000 euro (equamente distribuiti tra uomini e donne) e 200 punti assegnati ai vincitori. Il doppio rispetto alla categoria Gold e 50 in più rispetto alle Finals. Le qualificazioni e i primi turni del torneo maschile e femminile si svolgeranno a H-Farm a Ca’ Tron-Roncade, le semifinali e le finali alla Zoppas Arena a Conegliano.

In gara ci saranno in gara i migliori italiani e alcuni grandi nomi del circuito internazionale Cupra, fra i quali ‘maestri’ spagnoli e argentini. Così teste di serie numero uno del torneo maschile saranno gli argentini Agustin Gomez Silingo e Juan Cruz Belluati, coppia di recente costituzione, teste di serie numero due gli spagnoli Pablo Ljio Santos e Javier Ruiz Gonzales. Gli italiani partiranno tutti dalle qualificazioni (nel tabellone principale presenti 5 coppie di oriundi), con buone possibilità di raggiungere il Main Draw per le coppie Cassetta-Cremona, Sinicropi-Cattaneo e Di Giovanni-Salandro.

Teste di serie numero uno del torneo femminile saranno le spagnole Veronica Virseda e Barbara Las Heras, teste di serie numero due le spagnole Lucia Martinez Gomez e Ester Carnicero Martin. Nove le coppie azzurre presenti nel tabellone principale con occhi puntati su quella italo-spagnola Pappacena-Alonso (teste di serie numero 9) e quella italo-argentina Marchetti-Reiter (n.11) e i binomi tutti italiani Petrelli-Stellato e Valentina Tommasi-Carolina Orsi, quest’ultima figlia del commentatore del calcio in tv e radio Nando Orsi.

La redazione

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2022 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it
Plurisettimanale, iscritto al n. 211/2021 del Registro della stampa, Tribunale di Roma
Direttore Responsabile: Simone Pellico