Seguici

Cerca nel sito

Fatti

Per gli esperti di Milano il miglior olio extravergine è quello dei Colli Euganei

La Giuria, composta da giornalisti del food & beverage e da critici enogastronomici, ha selezionato a Milano il miglior olio extravergine di oliva: si tratta del Monocultivar Rasara dei Colli Euganei, in provincia di Padova

E’ stato l’olio extravergine d’oliva Monocultivar Rasara del frantoio di Cornoleda di Cinto Euganeo (Padova) ad aggiudicarsi il Premio della Stampa indetto da ‘LODO’, il nuovo progetto di “Qualifying Gourmet” nato dall’eredità dello storico concorso L’Orciolo d’Oro, nato in Italia e il più antico del mondo. Ad assegnare il riconoscimento a Milano una giuria di giornalisti del food & beverage e di critici enogastronomici chiamati a selezionare il miglior olio extravergine di oliva. La Giuria ha apprezzato nell’olio vincitore dei Colli Euganei particolari sentori di mandorla, erba, mela, carciofo e pepe nero e l’ottima corrispondenza tra naso e bocca così come il piccante medio intenso e il retrogusto amarognolo di media intensità.

-advertising-

L’olio vincitore del Premio della Stampa verrà inserito all’interno della LODO Guide

La commissione, guidata dal capo panel Filippo Legnaioli, ha selezionato il Monocultivar Rasara dopo aver assaggiato i 10 migliori extravergine di oliva arrivati in finale al concorso: Fattoria Cretarola – Colle Romano Blend, Penne (Pescara); Società Agricola Tamborrino – Olio Poggio Reale Selezione Platinum, (San Vito Dei Normanni); Az. Agricola Vespa Febronia Franca – Kunzita, Palagonia (Catania); Matalucci Ortenzia – Iperuranio, Pineto (Teramo); Scisci/Azienda Agricola Uliveto – Picholine, (Monopoli); Marfuga – L’affiorante Monocultivar Moraiolo, Campello Sul Clitunno (Perugia); Lorenzo Ponticelli – Monocultivar Leccino, Reggello (Firenze); Masoni Becciu – Concordu, Villacidro (Sud Sardegna); Frantoio Del Grevepesa Scarl – Dop Chianti Classico Frantoio Del Grevepesa, (San Casciano Val Di Pesa).

L’olio vincitore del Premio della Stampa verrà inserito all’interno della LODO Guide 2022, che verrà pubblicata e distribuita a partire da dicembre 2021 e attraverso descrizioni di aziende, luoghi, profumi, sapori e persone racconterà le emozioni di ciò che una bottiglia d’olio regala e la passione di chi la produce.

Questo ambito riconoscimento ha sempre fatto parte de L’Orciolo d’Oro e mantenerlo vivo è per noi un impegno

“Il Premio della Stampa ha per noi un grande valore – hanno detto Manuela Vigo e Vincenzo Petisi, founder di LODO – Questo ambito riconoscimento ha sempre fatto parte de L’Orciolo d’Oro e mantenerlo vivo è per noi un impegno di rispetto nei confronti della tradizione nel solco della quale abbiamo avviato questo nuovo progetto”. (fonte: ANSA).

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2022 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it
Plurisettimanale, iscritto al n. 211/2021 del Registro della stampa, Tribunale di Roma
Direttore Responsabile: Simone Pellico