Seguici

Cerca nel sito

Fatti

Nabucco da record, in Arena a Verona la centesima Abigaille

Il soprano Anna Pirozzi

Il soprano napoletano Anna Pirozzi nel Nabucco del 7 agosto festeggerà all’Arena di Verona la centesima recita di Abigaille: “Una grandissima emozione”

Il ‘Nabucco’ che andrà in scena sabato 7 agosto all’Arena di Verona sarà un evento speciale: Anna Pirozzi festeggerà la centesima recita di Abigaille. Un traguardo prestigioso per il soprano napoletano, nei panni della figlia del re di Babilonia, sul palcoscenico del più grande teatro aperto del mondo, dove va in scena il 98/o Festival lirico.

-advertising-

Un’edizione che, seppure con la limitazione del pubblico a 6.000 spettatori, ha segnato la ripartenza del mondo dell’opera.

“Amo l’opera, anche quando non lavoro vado a sentire i colleghi e questa lunga interruzione dalle scene è stata una sofferenza”

“Ho sofferto particolarmente lo stop per la pandemia – confida Anna Pirozzi – come tutti, però io l’ho vissuta male, lontano dalla lirica e dell’opera. Perché amo l’opera, anche quando non lavoro vado a sentire i colleghi e questa lunga interruzione dalle scene è stata una sofferenza. Ma l’abbiamo superata, finalmente. Sono felice di essere tornata, alla grande con le mie cento Abigaille”. “Le serate – aggiunge la cantante – sono sempre speciali, ma il 6 agosto sarà davvero particolare per la mia centesima Abigaille. Raggiungerò questa quota importante, proprio all’Arena, e sono molto soddisfatta”.

“Cantare all’Arena di Verona è una grandissima emozione, sempre”

Un’Abigaille inserita nel nuovo allestimento areniano del “kolossal” verdiano, sotto la direzione del maestro Daniel Oren. “L’opera è infatti ambientata negli anni della seconda guerra mondiale, durante la deportazione degli ebrei. In questa Abigaille ci sono la grinta, la sicurezza tecnica anche un po’ di carattere dell’artista. “Cerco sempre le indicazioni del compositore, però c’è anche molta Anna, sicuramente” osserva il soprano. “Cantare all’Arena di Verona – prosegue – è una grandissima emozione, sempre. Peccato che quest’anno ci sono meno spettatori del solito, per modo di dire, perché sono seimila, ma quando applaudono è veramente una sensazione straordinaria”. (Fonte: ANSA).

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2022 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it
Plurisettimanale, iscritto al n. 211/2021 del Registro della stampa, Tribunale di Roma
Direttore Responsabile: Simone Pellico