Seguici

Cerca nel sito

Persone

Lo strano caso del professor Renato e del ministro Brunetta

renato brunetta ministro corriere

Il Corriere della Sera rilancia una dichiarazione del neo ministro della Pubblica Amministrazione, il veneziano Renato Brunetta: “Basta smart working, riapriamo tutto. I dipendenti pubblici devono tornare in ufficio”. Esplode la polemica. Ma è un’intervista dell’anno scorso

Sembravano tornati i tempi dello sceriffo antifannulloni, del gran matador di Venezia evidentemente non ancora domo nell’infilzare con infiniti stiletti la schiumante e furente macchina pubblica, sempre pronta ad incornarlo. A dare fuoco alle polveri un pezzo on-line del Corriere della Sera dedicato al nuovo ministro della Pubblica Amministrazione del governo Draghi, il veneziano Renato Brunetta. Titolo: “Basta smart working, riapriamo tutto. I dipendenti pubblici devono tornare in ufficio”. Il pubblico dell’arena virtuale era già in visibilio. Nel giro di poche ore lo screenshot dell’articolo diventa virale, accendendo lo scontro politico. Proteste all’interno della strana maggioranza da parte del M5S e del Partito Democratico. Ma è una fake news. Per metà, diciamo.

-advertising-

Certo, la notizia riferita al ministro divenuto famoso ai tempi del Governo Berlusconi per la sua riforma antifannulloni, pareva più che plausibile

Chiariamo subito, l’intervista è vera. Ma è stata rilasciata il 22 giugno del 2019. Con la curva epidemiologica in forte abbassamento e l’Italia che si avviava alla riapertura dopo il lock-down. Inspiegabile quindi lo scivolone del Corriere. Certo, la notizia riferita al ministro divenuto famoso ai tempi del Governo Berlusconi per la sua riforma antifannulloni, pareva più che plausibile. “Sconcertato” è il commento a caldo dell’ex/neo ministro Renato Brunetta. Tanto che in via Solferino corrono in fretta ai ripari, pubblicando scuse e rettifica. Ma all’interessato non basta: “Chi ha interesse ad avvelenare i pozzi? Chi vuole mettere già i bastoni tra le ruote a questo governo? Chi ha interesse a giocare con gli equivoci? Quello del ‘Corriere’ sarà un errore… ma io queste domande me le sto ponendo”. Al momento la questione pare chiusa qui. Ma i fan del vulcanico professor Renato sono certi che il ministro Brunetta riserverà altre sorprese.

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2022 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it
Plurisettimanale, iscritto al n. 211/2021 del Registro della stampa, Tribunale di Roma
Direttore Responsabile: Simone Pellico