Seguici

Cerca nel sito

Luoghi

La cintura di vetro veneziana salva la San Marco dall’acqua alta

Questa mattina la Basilica di San Marco è rimasta asciutta dopo la prima acqua alta stagionale veneziana. Nella laguna l’acqua si è alzata infatti di 95 centimetri sul medio mare, ma ciò nonostante la marea non ha raggiunto gli storici pavimenti a mosaico del celebre monumento cristiano. No, non è un miracolo! Non divino per lo meno… Il tutto si deve alle barriere in vetro erette in questi mesi tutto intorno alla basilica.

-advertising-

La cintura di vetro veneziana

La ‘cintura di vetro’ predisposta intorno alla Basilica di San Marco, è però solo una soluzione temporanea in attesa del termine dei lavori di rialzo dell’insula marciana. Anche se ancora il sistema di “difesa acquatica” non è ancora stato inaugurato, in questa prima prova sul campo ha funzionato alla perfezione. In piazza San Marco c’erano infatti ben 10 centimetri d’acqua, ma, grazie alla nuova opera, la chiesa e i principali monumenti sono rimasti incredibilmente asciutti.

Salva la Basilica di San Marco

Le barriere in vetro, montate dai tecnici per proteggere i manufatti storici veneziani, sono fisse e trasparenti. Proprio la loro trasparenza, permette alle folle oceaniche di turisti di godere ugualmente delle bellezze della città veneta. La “cintura di vetro” dispone di 4 varchi. Due varchi laterali e due nell’ingresso principale. In questi, le paratie in metallo, separano e sigillano le aree asciutte con l’avvento dell’acqua alta.

Andrea Bonazza

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Persone

Il mitico cantante Bobby Solo, talmente innamorato di Badia Polesine da decidere di viverci, denuncia una truffa lunga trent’anni che gli sarebbe costata centinaia...

Copyright © 2022 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it
Plurisettimanale, iscritto al n. 211/2021 del Registro della stampa, Tribunale di Roma
Direttore Responsabile: Simone Pellico