Seguici

Cerca nel sito

Fatti

Jesolo si candida a “Città europea per lo sport 2025”

La presidenza di Aces Italia, la Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport, ha accolto la candidatura di Jesolo quale European City of Sport per l’anno 2025

Jesolo ha deciso di candidarsi a “Città europea per lo sport 2025”. Che la città adriatica negli ultimi vent’anni abbia investito nelle strutture e negli impianti sportivi è sotto gli occhi di tutti visti gli eventi di caratura nazionale ed internazionale che hanno scelto la spiaggia veneziana per lanciare nuove idee e candidature. La sua forte vocazione turistica e la sua capacità di accogliere offrendo i servizi giusti per lo sportivo evidenzia, ancora di più, un legame che dà impulso alla valorizzazione delle bellezze paesaggistiche e culturali del nostro territorio.

-advertising-

La presidenza di Aces Italia, la Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport, ha accolto la candidatura di Jesolo quale European City of Sport per l’anno 2025. Ora il Comune dovrà redigere un approfondito e dettagliato dossier, cui seguirà la visita di tre giorni della Commissione, che avrà luogo entro il 30 settembre 2023. A quel punto non resterà che attendere l’esito della valutazione. Lo rileva una nota del Comune di Jesolo. La presidenza di Aces Italia ha riconosciuto le potenzialità logistiche della città ma anche le capacità dimostrate durante lo svolgimento di raduni nazionali e internazionali.

Per questo l’assessore regionale Francesco Calzavara assieme al collega di Giunta con delega allo Sport, Cristiano Corazzari, annunciando che sarà confermata la disponibilità della Regione ad ampia collaborazione nel sostenere a livello europeo la candidatura internazionale firmata dall’amministrazione comunale jesolana.

Si parla di circa 500mila atleti tesserati veneti che sono gli ambasciatori di una Regione che da sempre riconosce allo sport un importante valore sociale e culturale

“Il Veneto si è sempre distinto come terra di sportivi e può contare sulla forza di un gioco di squadra con le Federazioni, società ed operatori – continuano gli assessori regionali -. Si parla di circa 500mila atleti tesserati veneti che sono gli ambasciatori di una Regione che da sempre riconosce allo sport un importante valore sociale e culturale, e che ritiene fondamentale sostenere le politiche di promozione e divulgazione tra tutti cittadini. Per noi, infatti, lo sport non significa solo competizione, ma assume un’importante valenza educativa e formativa perché oltre a saper coltivare i talenti e a formare le persone bisogna saperli sostenere nella loro crescita e nel loro futuro di sportivi offrendo opportunità come quella che oggi si presenta per Jesolo, in lizza per entrare nel network di città europee amiche dello sport”.

La redazione

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2022 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it
Plurisettimanale, iscritto al n. 211/2021 del Registro della stampa, Tribunale di Roma
Direttore Responsabile: Simone Pellico