Seguici

Cerca nel sito

Fatti

La maison di moda Hermes finanzierà il restauro degli affreschi di Padova

La casa di moda Hermes Italia inaugura un progetto di restauro che vedrà coinvolte numerose città sul territorio nazionale. Partendo da Padova “Urbs picta”, Patrimonio mondiale Unesco, con il “Grand Tour degli Affreschi”. Il progetto farà inoltre parte di un programma più ampio di “formazione alla bellezza” che coinvolgerà tutta la Maison

Parte da Padova “Urbs picta”, Patrimonio mondiale Unesco, il “Grand Tour degli Affreschi” di Hermes Italia, progetto di restauro che vedrà coinvolte numerose città sul territorio nazionale. La griffe di moda ha scelto di sostenere l’arte dei mestieri e in particolare l’arte del restauro che, insieme all’arte dell’affresco, è un’eccellenza italiana.

-advertising-

Con la collaborazione di Fondaco Italia, società di comunicazione impegnata nella valorizzazione del patrimonio culturale, e dell’associazione culturale Spirito Nuovo, il focus ha interessato i sottoportici di Palazzo Angeli, in Prato della Valle. Oggetto del restauro è l’affresco raffigurante “L’Annunciazione della Vergine Maria con l’arcangelo Gabriele”, di Jacopo da Montagnana (1443-1499). I lavori, affidati alla ditta Lares, sono iniziati il 18 ottobre e hanno avuto termine il 30 dicembre, con la restituzione alla città di Padova dell’affresco restaurato.

Il progetto farà inoltre parte di un programma più ampio di “formazione alla bellezza” che coinvolgerà tutta la Maison

Dopo tappa odierna, il Grand Tour proseguirà a Napoli nel 2022 e a Roma nel 2023, seguito da altre città italiane in corso di definizione. Il progetto farà inoltre parte di un programma più ampio di “formazione alla bellezza” che coinvolgerà tutta la Maison.

“Hermès Italia sente l’esigenza di un’azione che punti a creare una nuova responsabilità sociale attiva e concreta da parte dei cittadini, e quindi dell’azienda”

“Ringrazio Hermès – ha detto l’assessore comunale alla Cultura, Andrea Colasio – per questo intervento che recupera un’opera d’arte importante in un luogo, Prato della Valle, che fin dalla sua ideazione e realizzazione ha sempre visto imprese e singoli mecenati impegnarsi per l’arte e la cultura. Furono privati cittadini infatti a finanziare la realizzazione delle statue che cingono il Prato e sono oggi imprese e singoli padovani che sostengono economicamente il loro restauro”.

Per Francesca di Carrobio, ad di Hermès Italia e Grecia “con il Grand Tour degli affreschi vogliamo stimolare la coscienza di essere parte di un’economia della bellezza. Hermès Italia sente l’esigenza di un’azione che punti a creare una nuova responsabilità sociale attiva e concreta da parte dei cittadini, e quindi dell’azienda. Abbiamo scelto l’affresco perché è molto vicino al tema dell’illustrazione”. (fonte: ANSA).

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2021 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it