Seguici

Cerca nel sito

Fatti

Ecco il il testo del nuovo decreto green pass: di fatto un obbligo di vaccinazione mascherato

E’ stato pubblicato il nuovo decreto su quarantene e green pass. Di fatto con l’obbligo di green pass rafforzato per i mezzi di trasporto e per qualsiasi tipo di attività sociale, si prosegue sull’odiosa via della discriminazione in assenza di obbligo vaccinale

Scendono sotto quota 10.000 (superata ieri per la prima volta) i nuovi contagi Covid in Veneto: + 9.028 quelli delle ultime 24 ore, che portano il totale da inizio della pandemia a 645.723. Lo riferisce il bollettino della Regione. I decessi nell’ultimo giorno sono stati 18, per un dato complessivo che raggiunge le 12.383 vittime. La nuova ondata sta costringendo alla quarantena un numero sempre più rilevante di persone: sono 93.298, +6409 rispetto a ieri. Sempre pesante la situazione ospedaliera, con 1.306 (+40) malati Covid ricoverati nei reparti medici, e 191 (-2) in terapia intensiva. Nel frattempo è stato pubblicato il nuovo decreto su quarantene e green pass.

-advertising-

Di fatto con l’obbligo di green pass rafforzato per i mezzi di trasporto e per qualsiasi tipo di attività sociale, si prosegue sull’odiosa via della discriminazione in assenza di obbligo vaccinale. Il governo Draghi, osannato a reti unificate, è in realtà governo di dubbia decenza poiché incapace di assumersi le proprie responsabilità. E viene naturalmente da chiedersi perché non voglia assumersele, quelle responsabilità.

CONTATTI CON POSITIVO (da oggi, anche per le quarantene in essere):

Con 3 dosi o 2 da meno di 4 mesi, nessuna quarantena ma autosorveglianza; per 10 giorni si deve indossare mascherine ffp2. Dopo 5 giorni dal contatto si deve effettuare – solo se sintomatici – un test antigenico rapido o molecolare.

I vaccinati da oltre 4 mesi vanno in quarantena per 5 giorni a casa, con obbligo di tampone negativo al termine.

I non vaccinati vanno in quarantena 10 giorni.

I POSITIVI

Gli asintomatici positivi possono rientrare in comunità dopo un isolamento di almeno 10 giorni con un test molecolare o antigenico negativo eseguito anche da centri privati.

I sintomatici positivi possono rientrare in comunità dopo un isolamento di almeno 10 giorni dalla comparsa dei sintomi accompagnato da un test molecolare o antigenico negativo eseguito dopo almeno 3 giorni senza sintomi.

MASCHERINE obbligatorie ovunque anche all’aperto.

GREEN PASS RAFFORZATO (dal 10 gennaio)

Previsto nei ristoranti e bar all’aperto e al chiuso (anche al bancone); per piscine, palestre e sport di squadra; negli spogliatoi; in musei e mostre; nei centri benessere; nei centri termali; nei parchi tematici e di divertimento; in centri culturali, sociali e ricreativi; sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò; spettacoli in teatri, sale da concerto, cinema, locali di intrattenimento e musica dal vivo; eventi e competizioni sportive; strutture ricettive; feste e cerimonie; sagre e fiere; centri congressi; impianti di risalita;

MEZZI DI TRASPORTO (dal 10 gennaio)

Servirà il green pass rafforzato ed è già obbligatoria la mascherina ffp2.

FESTE

Fino al 31 gennaio sono vietati gli eventi, le feste e i concerti, comunque denominati, che implichino assembramenti in spazi all’aperto. Le discoteche sono chiuse.

OBBLIGO VACCINALE

Personale sanitario; Personale scolastico; Forze dell’ordine; Lavoratori esterni delle Rsa.

STADI

Capienza al 50% all’aperto e al 35% al chiuso.

La redazione

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2022 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it
Plurisettimanale, iscritto al n. 211/2021 del Registro della stampa, Tribunale di Roma
Direttore Responsabile: Simone Pellico