Seguici

Cerca nel sito

Fatti

Gli USA sono l’Eldorado per l’export di Padova e Treviso

Nella mappa delle geografie a più alto potenziale per export e investimenti di Padova e Treviso, gli USA nell’ultimo decennio hanno via via scalato la vetta. Passando nel periodo 2009 – 2020 dal 7° al 3° posto. Un vero e proprio boom di esportazioni verso il Nord America

Dal 2009 al 2020 l’export delle province di Padova e Treviso verso gli Usa cresce del 216%: da 546 mln a oltre 1,7 mln di euro. Gli Stati Uniti sono quindi un vero e proprio Eldorado per l’export delle aziende delle due province. Le esportazioni hanno inoltre permesso alle realtà industriali venete di arginare parzialmente la catastrofe economica provocata dalla pandemia e dalle restrizioni imposte prima dal governo Conte e ora da quello Draghi.

-advertising-

Tra le principali voci merceologiche dell’export 2020 verso gli Usa, macchinari a apparecchi

Nella mappa delle geografie a più alto potenziale per esportazioni e investimenti di Padova e Treviso, gli Stati Uniti nell’ultimo decennio hanno via via scalato la vetta. Passando nel periodo 2009 – 2020 dal 7° al 3° posto. Un vero e proprio boom di esportazioni verso il Nord America. La qualità del made in Italy ha permesso la performance. Tra le principali voci merceologiche dell’export 2020 verso gli Usa ci sono macchinari a apparecchi (413 milioni di euro). Ma sono presenti anche i prodotti di altre attività manifatturiere (497,8 milioni), alimentari e bevande (244 milioni), prodotti tessili, abbigliamento e accessori (133,6 milioni). Oltre a gomma e materie plastiche (98,5 milioni).

I grandi fattori di resilienza della nostra economia traineranno la ripartenza. E questi fattori sono l’export e le eccellenze settoriali

Alessandra Polin, consigliere delegato di Assindustria Venetocentro per l’Internazionalizzazione, commenta così i dati: “Gli Stati Uniti rappresentano per i territori di Padova e Treviso il terzo mercato più importante, dopo Germania e Francia. La battuta d’arresto inevitabilmente c’è stata nel 2020. Ma sarà uno stop solo temporaneo poiché il nostro export è pronto a risalire la china. I grandi fattori di resilienza della nostra economia traineranno la ripartenza. E questi fattori sono l’export e le eccellenze settoriali, come meccanica e componentistica, agroalimentare, arredo e design, moda e sportsystem”.

Federico Debern

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2022 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it
Plurisettimanale, iscritto al n. 211/2021 del Registro della stampa, Tribunale di Roma
Direttore Responsabile: Simone Pellico