Seguici

Cerca nel sito

Fatti

Arriva “Cortina Skyline”, la nuova cabinovia delle Tofane

Le Tofane, Cortina d'Ampezzo

Lunga 4 chilometri e mezzo, Cortina Skyline è suddivisa in 2 tronchi con una stazione intermedia; ha una cinquantina di cabine da 10 posti. Collegherà i due versanti della vallata di Cortina D’Ampezzo, mettendo in comunicazione le Tofane con il comprensorio delle Cinque Torri-Passo Falzarego

Si chiama Cortina Skyline la nuova cabinovia che collegherà i due versanti della vallata di Cortina D’Ampezzo, mettendo in comunicazione le Tofane con il comprensorio delle Cinque Torri-Passo Falzarego. Si tratta di un’opera costata 19 milioni di euro, di cui 15,5 dei fondi di confine e 3,6 da parte del governo. Lunga 4 chilometri e mezzo, Cortina Skyline è suddivisa in 2 tronchi con una stazione intermedia; ha una cinquantina di cabine da 10 posti. La sua realizzazione ha seguito criteri di massima tutela dell’ambiente e di sicurezza del pubblico

-advertising-

Alla cerimonia di inaugurazione, sabato 18 dicembre, hanno preso parte tra gli altri il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà, il presidente del Coni Giovanni Malagò, e Valerio Toniolo, commissario per le Olimpiadi Milano-Cortina.
Lunga 4,5 chilometri, Cortina Skyline è suddivisa in due tronchi con una stazione intermedia, e ha una cinquantina di cabine da 10 posti. La sua realizzazione ha seguito criteri di massima tutela dell’ambiente e di sicurezza del pubblico.

Risolve un problema strutturale di Cortina collegando due versanti

Per D’Incà “questa cabinovia è il trait d’union dei vari governi, che hanno continuato a credere nei Mondiali e nelle Olimpiadi. Molte le opere fatte e quelle che verranno. Un grande lascito. La dimostrazione della capacità di credere nel nostro Paese”. Per Toniolo la cabinovia “risolve un problema strutturale di Cortina collegando due versanti. Ma ancora più importante è che in questi anni abbiamo dimostrato di saper fare sistema, di dialogare. Questa è l’eredità più significativa che lasciamo come governo. Eredità e legacy che riguardano anche la struttura commissariale di eccellenza, un tesoro professionale che auspico diventi patrimonio per la Società Infrastrutture Milano-Cortina 2026”.

Le Olimpiadi sono un’opportunità, un privilegio, una grande occasione

Alla cerimonia anche Luigivalerio Sant’Andrea, Amministratore delegato della Società infrastrutture Milano-Cortina 2026, secondo cui “ci sono impedimenti dati dalla stagionalità, dalla natura, ma ce la faremo. La nuova cabinovia dimostra che si riesce ad arrivare alla meta coinvolgendo pubblico e privato”. Elisa De Berti, Vicepresidente e assessore regionale alle Infrastrutture ha infine sottolineato che “la Regione darà supporto e aiuto in tutto e per tutto alla struttura che dovrà occuparsi delle opere, soprattutto quelle previste per la viabilità. Le Olimpiadi sono un’opportunità, un privilegio, una grande occasione”, ha concluso. (fonte: ANSA).

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2022 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it
Plurisettimanale, iscritto al n. 211/2021 del Registro della stampa, Tribunale di Roma
Direttore Responsabile: Simone Pellico