Seguici

Cerca nel sito

Fatti

Chiusura di tre locali pubblici a Mestre per motivi di ordine pubblico

Il questore di Venezia, Maurizio Masciopinto, ieri, martedì sera, ha fatto scattare i sigilli in tre locali pubblici del quartiere Piave di Mestre.

I tre locali pubblici erano da tempo attenzionati dalla polizia a causa delle molteplici segnalazioni e informazioni che gli descrivevano come luoghi di ritrovo abituali di persone pregiudicate e pericolose. Sono stati inflitti 15 giorni di chiusura al bar “Girasole” di via Aleardi, al “Best Service” di via Piave, e alla “Pizzeria Heart” di via Gozzi. Il primo dei sopracitati locali era già finito nel mirino delle forze dell’ordine a fine luglio del 2017.

-advertising-

Controlli costanti

Il provvedimento è frutto di svariati controlli di polizia e in base alle direttive del dipartimento della sicurezza pubblica. Numerosi sono stati anche gli appostamenti susseguitisi nei mesi scorsi. Come da comunicato della questura, gli agenti hanno dunque verificato che i sopracitati locali pubblici sono «luogo di ritrovo e di frequentazione abituale di soggetti pregiudicati anche per reati gravi: furto, traffico di stupefacenti, detenzione abusiva di armi, reati contro la persona ed il patrimonio».

Episodi di criminalità

“All’interno dei locali pubblici, negli ultimi mesi si erano verificati vari episodi di criminalità ed attività irregolari, che avevano non solo fatto intervenire le forze dell’ordine in più occasioni, ma avevano altresì portato i residenti, esasperati, a denunciare tale situazione di degrado”.

Manifestazioni anti-degrado

Nelle prossime ore è inoltre prevista una commissione consiliare con sopralluogo al sottopassaggio della stazione di Mestre.Il luogo è diventato ormai simbolo dello spaccio e della violenza mestrina. Diverse anche le manifestazioni in programma nei prossimi giorni per chiedere maggiori controlli contro degrado e immigrazione fuori controllo.

Andrea Pesavento

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2022 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it
Plurisettimanale, iscritto al n. 211/2021 del Registro della stampa, Tribunale di Roma
Direttore Responsabile: Simone Pellico