Seguici

Cerca nel sito

Fatti

Il web-carnevale di Venezia ai tempi del Covid

carnevale venezia web stop covid

Il carnevale di Venezia è costretto ad adeguarsi alle norme anti-covid. Stop alla festa di piazza. Al via una kermesse sul web, con filmati ed approfondimenti virtuali dedicati alla storia e alle tradizioni della gran festa di Venezia

“Semel in anno licet insanire” ovvero “Una volta all’anno è lecito non avere freni”: era questo il motto dei Saturnalia latini, antica festa a cui viene ricondotta l’origine del Carnevale. Sia le élite di Roma che le classi dirigenti veneziane avevano infatti ben compreso che concedere una volta l’anno, alle classi meno abbienti, di poter sovvertire l’ordine sociale, sarebbe stato un ottimo investimento per il futuro. Soprattutto il proprio. Ecco quindi i poveri farsi nobili, da dietro una maschera. Ecco quindi i potenti lasciarsi sbeffeggiare. Che tanto poi finisce e ricchi tornano ricchi, mentre i poveri rimangono poveri. Ecco a voi il carnevale di Venezia.

-advertising-

Caduta la Repubblica di Venezia, l’usanza del carnevale quasi si perse. La tradizione infatti era malvista dagli occupanti francesi ed austriaci: dalla confusione ai disordini, si sa, è un attimo

Fu alla fine degli anni ’70 dello scorso secolo che l’appuntamento riprese il vigore. Grazie all’impegno di cittadini, associazioni civiche, Comune e Teatro ‘La Fenice’, nel 1979 la tradizione tornò agli antichi fasti. Tutto questo fino ad oggi, quando purtroppo anche il Carnevale di Venezia è costretto a piegarsi alle norme anti-covid. Stop alla gran festa che attraversa calli e piazze, al via la kermesse che attraverso il web arriva nelle case degli appassionati. Certo, non è assolutamente la stessa cosa. Ma la parola d’ordine oggi è resistere. Quindi ben venga un’iniziativa che prova a non dare il senso della resa completa.

Divertimento, tradizione, stupore ed arte saranno trasmessi da Ca’ Vendramin Calergi, il palazzo sede del Casinò di Venezia affacciato sul Canal Grande

Giorno per giorno, attraverso le puntate, sarà possibile ammirare la sfilata delle dodici Marie, il Volo dell’Angelo e tutte le maschere più famose. Nell’approfondimento “Storie di Carnevale” sarò poi possibile conoscere gli artisti, gli artigiani, i costumisti ovvero i veri protagonisti, grazie alle loro preziose creazioni di questa kermesse. Assieme ad essi i luoghi del Carnevale, dai ‘bàcari’ (le famose osterie veneziane), agli atelier delle maschere, passando per musei, teatri e caffè.

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2022 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it
Plurisettimanale, iscritto al n. 211/2021 del Registro della stampa, Tribunale di Roma
Direttore Responsabile: Simone Pellico