Seguici

Cerca nel sito

Fatti

Cacciatore uccide il proprio cane segugio ferito

A field dog (of a pointer dog breed) accompanying a hunter. Photo: Canva

Denunciato da un’associazione animalista, un cacciatore è finito nei guai per aver ucciso il proprio cane segugio.

La vicenda è accaduta nei giorni scorsi in provincia di Vicenza. Il cacciatore avrebbe dunque ucciso il proprio cane con una frattura alla zampa. Non più utile quindi allo svolgimento del proprio compito, in quanto ferito, l’uomo avrebbe aperto il fuoco contro l’animale indifeso. A renderlo noto in queste ore è la presidente della Lndc Animal Protection Piera Rosati, dopo aver ha avviato una denuncia nei confronti del cacciatore.

-advertising-

Il racconto degli animalisti

All’Ansa, Piera Rosati della Lega Nazionale del Cane, ha oggi raccontato lo svolgersi dei fatti. “Tosca, una segugia, si stava allenando per la caccia ed è finita in strada, venendo investita da un’automobile che le ha rotto un femore. Nulla di particolarmente grave, una frattura che poteva essere sistemata con un’operazione effettuata da un veterinario competente. Ma questo avrebbe comportato dei costi e probabilmente Tosca non sarebbe più stata efficiente nella caccia. Per questo motivo il suo proprietario ha deciso di spararle un colpo di fucile in testa, uccidendola”.

“Non ci sono scusanti”

Grazie alla testimonianza della Rosati, ora l’uomo è stato denunciato per uccisione di animale. “Per aver posto fine alla sua vita per crudeltà e senza necessità”, come previsto dal codice penale. Rosati spiega infine le motivazioni che hanno spinto il sodalizio ad intervenire legalmente nei confronti del cacciatore. “Anche noi come associazione abbiamo sporto denuncia, unendoci a quella già presentata contro l’uomo. Non ci sono motivazioni plausibili per sparare a bruciapelo a un cane, soltanto perché ha una zampa rotta”.

Michele Fine

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2022 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it
Plurisettimanale, iscritto al n. 211/2021 del Registro della stampa, Tribunale di Roma
Direttore Responsabile: Simone Pellico