Seguici

Cerca nel sito

Luoghi

Il giardino segreto di Ca’ Dolfin-Marchiori

La bellezza di un giardino incantato nel retro di Ca’ Dolfin-Marchiori, a Lendinara, capace di catturare l’attenzione e far sognare

Nel cuore di Lendinara, si trova un incantevole giardino romantico: nel parco i Ca’ Dolfin-Marchiori. Qualcosa capace di catturare ogni visitatore, farlo immergere nella natura e nella bellezza più assolute, in un tripudio della natura e dell’ingegno umano quando decide di progettare qualcosa.

-advertising-

Infatti, il grande giardino romantico segreto di Ca’ Dolfin, nasce da un’idea di Domenico Marchiori, che si era messo in testa di creare un meraviglioso paradiso romantico. Tra grotte decorate, statue incantate, giochi d’acqua che rendono l’atmosfera davvero suggestiva.

Ca’ Dolfin-Marchiori nasconde un giardino incantato, idea e sogno del suo propietario

E ancora palazzine cinesi, torri neogotiche, sentieri che si dirmano in ogni dove, ancora e ancora, in un susseguisi di vegetazione che rende il parco veramente unico. Ci troviamo sul retro di Ca’ Dolfin-Marchiori, e si tratta naturalmente di uno di quei giardini eclettici che andavano tanto di moda nell’Ottocento.

Qui, però, si arriva a toccare vette altissime. Tutto nacque nella mente di Domenico Marchiori (1828-1905), l’allora porpietario della villa. Egli, nonostante di mestiere e formazione fosse un matematico, aveva un animo poetico e una sensibilità artistica, che rifletteva nella cura della casa.

Il progetto è stato calcolato nei minimi dettagli per stupire lo spettatore

Decise così di affidare il progetto a Giuseppe Jappelli. Fu lui a immaginare e collocare sentieri sinuosi, costruzioni esotiche e d’atmosfera, dalle rovine classicheggianti alla casa giapponese. Un miscuglio di realtà che rendono tutto ancora più incantato, se possibile. Come la casa del pescatore, la voliera orientaleggiante.

Inoltre, utilizzando la derivazione d’acqua presente, si è stati in grado di costruire isolotti, il più bello dei quali è dedicato alla musa della poesia. Un vero e proprio allestimento scenografico in grado di catturare l’attenzione e far perdere il senso della realtà.

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2022 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it
Plurisettimanale, iscritto al n. 211/2021 del Registro della stampa, Tribunale di Roma
Direttore Responsabile: Simone Pellico