Seguici

Cerca nel sito

Fatti

Il prosecco “Bruno Vespa” lo produrrà Villa Sandi di Treviso

Bruno Vespa assieme a Giancarlo Moretti Polegato, presidente di Villa Sandi

Villa Sandi di Treviso stringe un accordo con Bruno Vespa per produrre per lui le bollicine più famose del mondo. L’azienda della famiglia Moretti Polegato si prenderà cura dell’intera filiera del prosecco del giornalista, dalla vigna all’imbottigliamento

Il celebre conduttore di “Porta a Porta” Bruno Vespa affida alla famiglia Moretti Polegato la produzione della sua prima linea di Prosecco. Un Valdobbiadene Superiore Docg e un Doc rosé. Per non sbagliare. Il giornalista, conduttore televisivo e saggista italiano è partito dalla sua passione per i vini, per arrivare a diventare esporto e produttore egli stesso con la sua azienda di famiglia in Puglia, Vespa Vignaioli. Il giornalista è rimasto conquistato dall’eccellenza produttiva di Villa Sandi, casa blasonata con numerosi premi in Italia e all’estero.

-advertising-

L’azienda della famiglia Moretti Polegato si prenderà cura dell’intera filiera del vino, dalla vigna all’imbottigliamento.

La partnership rappresenta un riconoscimento di valore per Villa Sandi. Ma anche per il Valdobbiadene Superiore DOCG e per il suo territorio eletto a Patrimonio dell’umanità Unesco

Giancarlo Moretti Polegato, presidente di Villa Sandi, spiega che “questo accordo mette le radici nel solido rapporto che unisce da anni la mia famiglia a Bruno Vespa, sulla base della profonda passione condivisa che nutriamo per il vino. E dell’esperienza comune come produttori. Ci siamo incontrati spesso a Cortina d’Ampezzo, dove Villa Sandi ha una Bottega del Vino con tutti i nostri prodotti, e che è stata la cornice di questo accordo. La partnership rappresenta un riconoscimento di valore per Villa Sandi. Ma anche per il Valdobbiadene Superiore DOCG e per il suo territorio eletto a Patrimonio dell’umanità Unesco. E dimostra attenzione all’evoluzione e alle tendenze dei mercati. Con lo straordinario e crescente successo del Prosecco DOC rosé, diventato un prodotto irrinunciabile”.

Il Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG è prodotto dalle uve di una porzione dei vigneti espressamente dedicata alla creazione delle bollicine con etichetta Bruno Vespa

Bruno Vespa si è affidato all’esperienza di un’azienda che unisce competenze moderne al rispetto della tradizione, cura artigianale e grande rispetto per l’ambiente. Individuando nel Valdobbiadene Superiore DOCG brut i caratteri più rappresentativi del territorio che desidera trasmettere nel suo vino. Scelta naturale quella di affidare a Villa Sandi anche la produzione del Prosecco DOC rosé, tipologia da sempre promossa e sostenuta da Giancarlo Moretti Polegato, che ne aveva intuito le grandi potenzialità. Sia come prodotto che avrebbe incontrato il favore dei consumatori. Sia come versione che avrebbe dato valore all’intera denominazione e al territorio.

Il Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG è prodotto dalle uve di una porzione dei vigneti di Villa Sandi a Valdobbiadene, cuore della denominazione, espressamente dedicata alla creazione delle bollicine con etichetta Vespa. Un brut caratterizzato da una prolungata sosta sui lieviti.

Il Prosecco DOC rosé, presentato sul finire del 2020, ha conquistato i mercati di tutto il mondo con le sue irresistibili bollicine rosa

Il Prosecco DOC rosé, presentato sul finire del 2020, ha conquistato i mercati di tutto il mondo con le sue irresistibili bollicine rosa. Che uniscono le note floreali e fruttate del Prosecco a quelle di frutti rossi e di rosa del Pinot Nero. Ed hanno conquistato anche Vespa che ha voluto affiancare al Valdobbiadene Superiore anche un Prosecco DOC rosé. Ancora una volta convinto dalla qualità del Prosecco DOC rosé di Villa Sandi. Prima azienda a presentarlo sui mercati, forte anche della sua lunga consuetudine con il Pinot Nero, vitigno coltivato da decenni nelle Tenute dell’azienda ed utilizzato per lo Spumante Metodo Classico “ Opere”.

La redazione

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2022 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it
Plurisettimanale, iscritto al n. 211/2021 del Registro della stampa, Tribunale di Roma
Direttore Responsabile: Simone Pellico