Seguici

Cerca nel sito

Fatti

Bottega firma con Francis Ford Coppola i vini degli Oscar

Nella foto, il leggendario regista americano Francis Ford Coppola

La storica cantina Bottega di Treviso crea assieme al leggendario regista americano Francis Ford Coppola due vini in onore della 93esima notte degli Oscar. Dietro al progetto, l’amicizia che lega l’artista ai produttori e l’amore che prova per l’Italia

Bottega, storica cantina di Treviso, ha creato con Francis Ford Coppola due vini in onore della 93esima edizione degli Oscar. Le bottiglie sono state battezzate “The Family Coppola 93rd Awards”. Prodotte in edizione limitata, sono caratterizzate dal colore dorato specchiato. Bottega, marchio con alle spalle un’esperienza di oltre quattro secoli nel campo dei vini e dei distillati, nel corso della sua storia ha accumulato 350 premi e riconoscimenti. Ed è presente in più di 140 paesi del mondo. Dal 2017 il Bottega Gold è il secondo spumante più venduto nel travel retail secondo la classifica IWSR. Oggi, con questa creazione, il marchio si avvicina al mito di Hollywood e degli Oscar. Legandosi ad essi.

-advertising-

Hanno origine da uve coltivate nella contea di Sonoma, nel primo anno dal 2011 in cui la California non ha patito la siccità

Entrambe le bottiglie sono state ideate e realizzate per dare un tributo anche visivo al talento, alla passione e al duro lavoro che contraddistingue l’intero mondo del cinema. I vini Francis Ford Coppola Winery, prodotte dalla cantina Bottega di Bibano di Godega, sono uno Chardonnay e un Cabernet Sauvignon, entrambi annata 2019. Hanno origine da uve coltivate nella contea di Sonoma, nel primo anno dal 2011 in cui la California non ha patito la siccità.

Un progetto che nasce innanzitutto dalla personale amicizia che lega il leggendario regista americano ai titolari della cantina veneta

Il risultato è un vino con una piacevole complessità, grazie all’elevata qualità dell’uva di quell’anno. Un progetto che nasce innanzitutto dalla personale amicizia che lega il leggendario regista americano ai titolari della cantina veneta. L’amicizia tra Coppola e i Bottega nasce grazie ad una madrina d’eccezione – Stefania Sandrelli – che racconta: “La stima e la fiducia reciproca è il file rouge che ci ha permesso di unirci per un piccolo grande brindisi comune”.

“In ogni suo pensiero c’è l’Italia, la nostra cultura. Anche quella enogastronomica”

Ma è dalle parole con cui Sandro Bottega descrive che ben si comprende come dietro a questo progetto ci sia molto di più. Ovvero la venerazione che Francis Ford Coppola ha per le sue radici italiane e per la terra dei suoi avi. Racconta infatti Bottega: “In ogni suo pensiero c’è l’Italia, la nostra cultura. Anche quella enogastronomica. Francis alle volte beve il vino tagliato con l’acqua, un vero e proprio spritz, come i nostri nonni. E’ un uomo di grandissima cultura, che spende molto tempo sui libri di storia per immaginare il futuro”.

La redazione

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2022 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it
Plurisettimanale, iscritto al n. 211/2021 del Registro della stampa, Tribunale di Roma
Direttore Responsabile: Simone Pellico