Seguici

Cerca nel sito

Fatti

Amadeus in Arena a Verona per un grande show dedicato agli anni 60-70-80

Un grande show all’Arena di Verona dedicato ai successi musicali del passato: sarà Amadeus il protagonista de “Arena 60-70-80”. Due show durante i quali verrà celebrata, il 12 e 14 settembre la grande musica, italiana e internazionale

Amadeus sarà il protagonista de “Arena 60-70-80”, due show durante i quali verrà celebrata, il 12 e 14 settembre la grande musica, italiana e internazionale del passato. Lo show andrà in onda a ottobre in prima serata su Rai1 il 2 e il 9 ottobre. “Sono tantissimi gli artisti perché le serate sono solo due – confessa Amadeus – ma ci sarà tanta musica e ci emozioneremo tutti. Non ci sarà una canzone che una persona non possa cantare e conoscere”. Il conduttore che sarà anche direttore artistico dell’evento, tornerà anche in veste di dj, quello che è stato il suo primo amore professionale.

-advertising-

Ci sono trattative in corso ci sono gli Europe e Gazebo

Le due serate evento sono state presentate oggi da Amadeus, insieme a Federico Sboarina, sindaco di Verona, dal direttore di Rai1 Stefano Coletta, dal vicedirettore Claudio Fasulo, e da Gianmarco Mazzi direttore artistico dell’Arena di Verona. Amadeus, che conduce per la prima volta dall’anfiteatro scaligero, ha aggiunto che quasi tutti i protagonisti li rivedremo dal vivo. Tra i primi nomi, “ci sono trattative in corso ci sono gli Europe e Gazebo. E poi ancora due Signore della musica italiana del calibro di Loredana Bertè e Patty pravo e la coppia formata da Umberto tozzi e Raf”.

Parlando di musica inevitabile non affrontare il nodo non ancora sciolto della prossima conduzione di Sanremo

Parlando di musica inevitabile non affrontare il nodo non ancora sciolto della prossima conduzione di Sanremo. Amadeus: “È sempre, un onore, un prestigio. Ma deve essere all’altezza, si devono creare le condizioni per una manifestazione che non sia inferiore a quella passata. Con Coletta ne stiamo parlando, loro sanno che lo farei se fosse un Festival importante, della rinascita. Stiamo dialogando”. Coletta conferma: “Stiamo parlando da un po’ di tempo con Amadeus. Tornare indietro rispetto al tipo di lavoro fatto è impensabile. Siamo in una fase in cui fra poco ci sarà l’avvicendamento dei vertici aziendali ed è giusto che l’attuale management voglia che le scelte siano condivise dai nuovi che arriveranno (fonte: ANSA).

Iscriviti alla newsletter

Per rimanere aggiornato

* campo obbligatorio
commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Persone

Nella conferenza stampa odierna di aggiornamento sulla situazione dell’epidemia il governatore del Veneto Luca Zaia si abbandona ad uno sfogo. E spiega perché, nonostante...

Fatti

Si inasprisce lo scontro sul green pass, anche tra le stesse Istituzioni: a Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso, il Consiglio comunale...

Persone

Paolo Bellavite, per anni Professore di Patologia generale dell’università di Verona, martedì scorso alla trasmissione de La7 “Di Martedì” ha espresso alcuni dubbi sui...

Fatti

«Non è più richiesta e non porta guadagni»: queste le motivazioni che hanno portato alla sospensione della terapia col plasma nell’ospedale di Padova Della...

Copyright © 2022 Il Serenissimo Veneto. Blog di notizie dal Veneto - info@ilserenissimoveneto.it
Plurisettimanale, iscritto al n. 211/2021 del Registro della stampa, Tribunale di Roma
Direttore Responsabile: Simone Pellico